Il rito di Sant’Antonio benedice il Carnevale 2023

In masseria il tradizionale rito propiziatorio fra sacro e profano. Prossimo appuntamento con il Corteo del Giovedì

I festeggiamenti per Sant’Antonio a Putignano diventano un rito propiziatorio dedicato al Carnevale di Putignano che da oggi entra nel vivo dei festeggiamenti. “Sant’Antun maschr ‘e sun” coniuga infatti la vocazione agricola della cittadina con quella artigiana e artistica che anima la manifestazione più longeva d’Europa e che proprio dalla tradizione contadina trae origine.

L’appuntamento promosso dalla Fondazione Carnevale di Putignano in collaborazione con COPAGRI si è svolto nel primo pomeriggio presso l’azienda agricola Belvedere Nuova di Stefano Notarnicola ed ha visto la partecipazione numerosa di autorità cittadine, regionali e militari dei Carabinieri Forestali e della Guardia di Finanza.

Dopo la benedizione della stalla da parte dell’arciprete don Peppe Recchia si sono svolti gli interventi istituzionali guidati dal Presidente locale Copagri, Matteo Campanella. Per la Fondazione Carnevale è intervenuto il Presidente Giuseppe Vinella che ha poi partecipato al “passaggio della mozzarella”, altro simbolo di buon augurio per il Carnevale 2023.

Per il Comune di Putignano sono intervenuti la Sindaca Luciana Laera, il Presidente del Consiglio Comunale Michele Vinella, il Vice Presidente del Consiglio Vito Valentini e l’Assessora Anna Caldi.

Dalla Regione Puglia è stato l’Assessore Regionale all’Agricoltura, Donato Pentassuglia, ad intervenire ricordando il grande valore delle aziende agricole nella tutela e valorizzazione del territorio, bene primario della Puglia anche in funzione di enoturismo ed enogastronomia. Accanto a lui anche Francesco Paolicelli, Presidente della IV Commissione della Regione Puglia, particolarmente vicino a tessuto agricolo locale.

Presenti alla cerimonia i referenti regionali di COPAGRI, il Presidente regionale Michele Palermo e il Direttore Generale Alfonso Guerra.

E dopo il rito di Sant’Antonio si aprono i festeggiamenti più goliardici del Carnevale di Putignano, a cominciare dagli irriverenti “Giovedì di Carnevale”, giornate dedicate al mascheramento e, in base al calendario, a celebrare le monache, e cattev, i pazzi, le donne sposate ed infine i cornuti. Fra pochi giorni, il 19 gennaio, tocca al Giovedì delle Monache che sarà celebrato con il Corteo del Giovedì. Dalle ore 19.30, con partenza da piazza Principe di Piemonte, un corteo spontaneo di monache girerà in lungo e largo per le vie del paese intonando canzoni e ballando in libertà. A Putignano il periodo del “tutto vale” è ormai ufficialmente aperto e gli amanti del mascheramento sono invitati ad accodarsi e a partecipare al Corteo del Giovedì.

Putignano, 17 Gennaio 2023

Ufficio Stampa Fondazione Carnevale di Putignano

Rossana Paolillo | +39 328.1787297

rossanapao@gmail.com

CONDIVIDI