Un’estate a passeggio fra le sculture in cartapesta

Da luglio a settembre, viaggio fra le installazioni interattive nel centro storico di Putignano

“Racconti di Carta – In cammino con Dante” è la mostra interattiva promossa da Comune di Putignano e Fondazione Carnevale di Putignano per celebrare Dante Alighieri a 700 anni esatti dalla sua scomparsa. Ed è l’occasione per promuovere e valorizzare l’arte della cartapesta e il centro storico putignanese.

Dal primo luglio al 30 settembre, dodici sculture in cartapesta ispirate ai protagonisti più celebri della “Divina Commedia” daranno anima alle viuzze, alle piazze e agli slarghi più caratteristici e suggestivi del cuore antico di Putignano: Via Rosata Romanazzi, Largo S. Stefano, Largo Fra Leone, Via Gradini Angelini, Porta Barsento, Cappella del Purgatorio, Vico Ortenzio, Via Pozzo la Chianca, Via Santa Chiara, Porta Grande, Via Santa Maria, Porta Nuova. L’arte si sdoppia e la cultura si propaga nella bellezza del luogo e attraverso la maestria degli artisti della cartapesta putignananese. Non pupi in cartapesta ma vere e proprie sculture.

La mostra all’aperto “Racconti di Carta” si rivelerà un viaggio inedito nella più celebre opera dantesca grazie ad installazioni interattive che con un QR Code permetteranno al visitatore di ascoltare le terzine più significative di ciascuna opera, in tre lingue: italiano, inglese e vernacolo putignanese. Un modo, questo, per coinvolgere, in modo trasversale, ogni visitatore.

L’iniziativa, ispirata al progetto “Borgo Allegorico” dell’associazione Trullando, vede il coinvolgimento attivo di maestri della cartapesta, artisti teatrali anche di rilievo nazionale ed esponenti del mondo associativo e teatrale putignanese guidati dal Direttore Artistico Dino Parrotta che si è avvalso della preziosa consulenza scientifica della prof.ssa Angela Fontana, anche consigliere comunale di Putignano. Il coordinamento del progetto è stato affidato a Mary Adone, vice presidente della Fondazione Carnevale di Putignano.

Proprio il grande lavoro di squadra fra artisti, associazioni e parte istituzionale è un altro degli aspetti di rilievo della mostra “Racconti di Carta – In cammino con Dante”.

LE DICHIARAZIONI DEGLI ORGANIZZATORI

Luciana Laera, Sindaca Comune di Putignano: “In linea con il progetto POPOLA – Putignano, Spazi alle idee che ci ha accompagnato la scorsa estate, anche quest’anno l’amministrazione comunale ha scelto di puntare sulla valorizzazione dello spazio pubblico, scoprendo e riscoprendo alcuni luoghi del paese poco conosciuti o poco valorizzati. E lo fa, in sinergia con la Fondazione Carnevale di Putignano, puntando su una delle eccellenze del nostro territorio. Coniugando il patrimonio materiale e immateriale del nostro territorio, valorizzandolo e promuovendolo. Sarà la cartapesta, con la mostra “Racconti di Carta”, la protagonista dei prossimi mesi nei vicoli, nelle viuzze e negli slarghi del nostro centro storico. Cartapesta intesa come un attrattore che unisca la collettività, che vada oltre il singolo appuntamento invernale del Carnevale e la bellezza dei carri allegorici, un “prodotto” attraverso il quale puntare alla destagionalizzazione dell’incoming turistico. Per questa estate della ripartenza, ora che stiamo iniziando a riassaporare lentamente quella libertà che ci è mancata, vogliamo offrire ai concittadini e a tutti i visitatori che verranno a trovarci nuove opportunità di vivere il paese, nuovi modi per stimolare la curiosità e lasciarsi meravigliare dalla bellezza che ci circonda. L’invito a tutti noi è dunque quello di “popolare” Putignano, di giorno come di sera, con più spensieratezza senza mai dimenticare il momento delicato che stiamo vivendo”

Rossana Delfine, Assessora alla Cultura Comune di Putignano: “Racconti di Carta” è una scommessa per la nostra città. Quella di portare la cartapesta al di fuori del canonico periodo del Carnevale e renderla protagonista del centro storico. Cartapesta che si mostra come una serie di “racconti” al servizio della creatività e dell’arte. Una sfida che le nostre artigiane e i nostri artigiani hanno accolto e colto nel miglior modo possibile. “Racconti di Carta” è un’occasione di valorizzazione di un’arte, di un luogo e di un turismo lento e sostenibile che ci conduca alla scoperta e riscoperta della bellezza che ci circonda. Lo facciamo portando nel centro storico di Putignano, negli angoli noti e meno noti, una delle peculiarità della nostra tradizione che più ci contraddistingue. In questa estate di ripartenza, Putignano dunque rinascerà attraverso la cartapesta e nel centro storico. Nel segno di Dante e della Divina Commedia. Col grande desiderio di lasciarci alle spalle l’incubo della pandemia, riavvicinarci alla cultura, ritornare a vivere i luoghi”.

Michele Vinella, Presidente del Consiglio Comunale di Putignano: “Racconti di Carta è il frutto di un’idea semplice che parte da lontano, quella di mettere in mostra a Putignano la “cosa” più bella, ovvero la cartapesta, all’interno del “luogo” più bello, ovvero il centro storico. Una delle più importanti iniziative pubbliche che intende proporre l’arte della cartapesta come un modo per rappresentare artisticamente delle storie al di fuori del linguaggio “classico” del Carnevale. La mostra a cielo aperto che ci apprestiamo ad inaugurare è il risultato di oltre tre mesi di lavoro svolto in totale sinergia tra l’Amministrazione comunale e la Fondazione Carnevale di Putignano: un primo passo per rendere la nostra città più attrattiva da un punto di vista artistico-culturale, un modo per spingere Putignano all’interno del circuito turistico della Puglia di questi anni”.

Maurizio Verdolino, Presidente della Fondazione Carnevale di PutignanoIl nostro chiaro obiettivo come Fondazione del Carnevale sin dall’insediamento di questo Cda è stato doppio: posizionare la manifestazione del Carnevale di Putignano e parallelamente mettere in luce l’arte della cartapesta attraverso la proposizione di eventi apparentemente “distanti” dal carnevale che attraverso luoghi, racconti ed esperienze mettano in luce e raccontino tutto ciò che spesso la goliardia del carnevale copre con il suo entusiasmo. Per questo auspichiamo la presenza di luoghi del “carnevale” da vivere tutto l’anno. Mi riferisco a luoghi reali come le Botteghe della cartapesta e mi auguro presto anche un Museo, ma anche a luoghi che anche se temporaneamente sono capaci di tessere un racconto.  Penso ad eventi ed occasioni come “Racconti di Carta”, un viaggio artistico e culturale fra straordinarie sculture in cartapesta che sapranno mostrare chiaramente quanta arte e maestria c’è nel sapiente ed attento lavoro dei nostri artigiani. Sono certo che i visitatori della mostra saranno stupiti, incuriositi e coglieranno aspetti che mettono in risalto l’anima culturale e artistica della nostra comunità. Non parliamo quindi di “carnevale estivo” perché destagionalizzare la manifestazione con i suoi travestimenti ed i coriandoli in un altro periodo dell’anno, come accade ad esempio ad agosto a Notting Hill, snaturerebbe il nostro carnevale che ha come unicità i riti e la meravigliosa atmosfera che si crea intorno ai maestosi carri allegorici. Diverso è invece presentare con l’intera amministrazione “Racconti di Carta”, un evento culturale che celebra Dante, la cultura e la bellezza dei nostri luoghi attraverso l’arte della cartapesta”

Mary Adone, Vice Presidente Fondazione Carnevale di Putignano, Coordinatrice del progetto “Racconti di Carta”:” Il nostro intento è promuovere l’arte della cartapesta, destagionalizzandone la fruizione, al di là del periodo del carnevale. Su questi presupposti abbiamo, come CdA, accolto con entusiasmo la proposta dell’assessora alla cultura Rossana Delfine e ci siamo lanciati in questa bella avventura che è riuscita a radunare attorno ad uno stesso ambizioso progetto un gruppo di persone. Artisti, maestri della cartapesta, operatori della cultura e degli eventi hanno dimostrato uno straordinario spirito di gruppo capace di vedere oltre le diversità di ciascuno e lavorare con un unico chiaro obiettivo: dare valore all’arte della cartapesta e al nostro splendido centro storico attraverso quello che è universalmente riconosciuto come il capolavoro della letteratura italiana, la Divina Commedia.

Dino Parrotta, Direttore Artistico di “Racconti di Carta”: “Racconti di Carta è un progetto corale, un percorso di un desiderio condiviso, che nella sua apparente semplicità (una mostra interattiva) è il risultato di una complessa e articolata squadra organizzativa.  Ognuno ha messo a disposizione del progetto passione e professionalità: dai rappresentanti dell’Amministrazione comunale alla Fondazione del carnevale; dagli artisti agli assistenti.  Racconti di Carta vuol essere un contributo alla promozione di una Cultura in grado di stimolare curiosità, conoscenza e senso della comunità”.

Vito Sabatelli, Responsabile associazione Trullando: “Siamo orgogliosi di aver dato avvio allo sviluppo di un’idea che, ci auguriamo, possa essere in continua crescita. L’idea di valorizzare il nostro centro storico attraverso la cartapesta, intesa come forma artistica e come elemento di decoro urbano, al fine di creare un museo a cielo aperto che incanti il visitatore. La mostra “Racconti di Carta” si ispira al progetto “Borgo Allegorico”, concepito dall’associazione Trullando. Associazione che si è fatta promotrice, testandola, dell’idea di portare il manufatto in cartapesta all’attenzione dei fruitori, in un periodo temporale diverso dal Carnevale per come comunemente lo intendiamo. Grazie all’intuizione dell’Assessorato alla Cultura e della Fondazione Carnevale di Putignano, il progetto “Borgo Allegorico” è stato preso in considerazione ispirando la mostra dedicata celebrazione di Dante Alighieri, nei 700 anni dalla sua morte. Una sinergia, quella fra Comune, Fondazione e il nostro gruppo di lavoro, che attraverso questo evento valorizzerà e promuoverà ulteriormente il territorio di Putignano, il suo patrimonio storico e culturale, l’antica arte della cartapesta”.

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter