CARNEVALE DI PUTIGNANO: BILANCIO POSITIVO PER SUMMER FESTIVAL – BOTTEGHE APERTE 2020

Sì sono conclusi lo scorso fine settimana con “Botteghe Aperte” gli eventi promossi e organizzati dalla Fondazione Carnevale di Putignano nell’ambito del progetto “Popola! – Putignano, Spazi alle Idee”.

A partire dal 1° agosto e fine al 6 settembre la città di Farinella è stata animata da una serie di attività per raccontare il Carnevale. Quello che c’è dentro, intorno e oltre una manifestazione con una storia pluricentenaria che ogni anno affascina grandi e bambini. Mostre, corsi di cartapesta, talk in piazza, sfilata di abiti in cartapesta, passeggiate intra ed extraurbane hanno fatto da pretesto per “parlare” di carnevale.

Dal 3 al 6 settembre poi, grazie all’evento “Summer Festival” organizzato in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, Putignano è stato il centro di importanti attività formative. Ben cinque eventi dedicati all’alta formazione sui temi della valorizzazione dei prodotti tipici pugliesi, dell’evoluzione della visual art, della costruzione dei carri allegorici, del turismo e della musica, hanno dato la possibilità a più di 100 tra giovani e professionisti di vari settori di entrare in contatto con importanti formatori nazionali ed internazionali. «Il momento clou per la Fondazione Carnevale e per Putignano – dichiara il presidente Maurizio Verdolino – è stata la tavola rotonda sui sistemi dei carnevali pugliesi, con ospiti d’eccezione i carnevali di Viareggio e Fano. Putignano ha ospitato ben 16 Comuni dove si festeggia il Carnevale e a loro ha dato la possibilità di conoscersi e confrontarsi. Ciliegina sulla torta la tradizionale messa in mostra dei carri allegorici, che per le problematiche legate al Covid-19 è stata pensata come un museo a cielo aperto e ha visto l’area delle Botteghe ospitare per due giorni i carri allegorici e alcune miniature degli stessi, installazioni artistiche, videomapping, mostra fotografica e l’anteprima assoluta di un cortometraggio girato nelle botteghe da Valentina Vetturi, quotatissima artista. Lo spazio delle Botteghe, con questi contenuti artistici, ha visto, in due giorni, la presenza di circa 3.500 persone di cui circa 340 minori».

«Crediamo – conclude il presidente Verdolino – che gli sforzi dell’ultimo mese siano stati ampiamente ripagati dai numerosi ospiti che, nonostante le restrizioni legate al Covid, ci hanno onorato della loro presenza in tutti gli eventi organizzati».

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter