CARNEVALE DI PUTIGNANO 2020:

SABATO 15 FEBBRAIO LE STELLE DI HOKUTO IN CONCERTO

DOMENICA 16 FEBBRAIO LA SECONDA SFILATA E IL DUO COMICO SOLFRIZZI – STORNAIOLO

Tutti gli appuntamenti del secondo weekend di festa

Dopo il loro debutto, domenica 16 febbraio alle ore 11:30 tornano a sfilare i carri allegorici in cartapesta, le maschere di carattere e i gruppi mascherati della 626ª edizione del Carnevale di Putignano. Il più antico d’Italia e il più lungo d’Europa, dedicato quest’anno al tema “La Terra vista dal Carnevale”, è un’occasione per divertirsi e riflettere sull’idea di un futuro sostenibile.

Ad anticipare l’appuntamento con l’attesa parata, i festeggiamenti nella città dio Farinella proseguono anche oggi, sabato 15 febbraio. Dalle 15:00, e per tutto il pomeriggio, visite alle Botteghe della Cartapesta a cura dell’associazione Lavori dal Basso (info e prenotazioni 340.3561149). Un viaggio dove la magia ha inizio, dove la creatività e la maestria degli artigiani della cartapesta dà forma i carri allegorici. E sempre la cartapesta sarà protagonista dei laboratori per bambini, alle ore 17:00 a Petrantiche (corso Vittorio Emanuele, 28). Dalle 19:00 il divertimento entra nel vivo. In corso Umberto I tutti col naso all’insù per ammirare le adrenaliniche acrobazie e spericolate evoluzioni in aria di Ciccio White e il suo Motocross Freestyle di Carnevale.

Sempre dalle 19:00 lo showcase musicale a cura di Radio JP. Dalle vetrine dello studio acquario di Radio Jp, quattro selectors si alterneranno per tre ore di musica dedicata al Carnevale: uno showcase frizzante e coinvolgente, ad alta dose di coriandoli e divertimento. Da seguirlo online su www.radiojp.it o viverlo live direttamente dallo studio di Radio JP (Corso Vittorio Emanuele, 22), prima di spostarci tutti in piazza Principe di Piemonte. Qui, alle 21:30, il concerto di Carnevale della cartoon cover band Le stelle di Hokuto. Una band frizzante, coinvolgente ed esilarante che sposa in pieno lo spirito carnascialesco. Indossando i panni di eroi ed eroine dei cartoon, si salterà e si canterà sulle più belle e famose sigle dei cartoni animati. Una vasta selezione musicale, che comprende anche brani tratti da serie tv, film di culto, lungometraggi Disney, japan anime e videogiochi, riarrangiati in chiave personale con l’inserimento del violino, per un sound unico che spazia dal pop al funk-rock.  

Domani, domenica 16 febbraio il grande giorno dei giganti di cartapesta. Partirà alle ore 11:30 la sfilata di carri, maschere di carattere e gruppi mascherati e la giornata proseguirà fino a sera con eventi e intrattenimento per grandi e bambini. Dalle 12:00 alle 17:00 e dalle 19:00 a mezzanotte doppio appuntamento con Carnevale N’de Jos’r, balli, maschere e gastronomia nel centro storico a cura di Trullando. Alle 13:00, nel centro storico, si pranza e si rivive un’altra epoca, quella medievale, con l’associazione Porta Barsento che porta in scena La lunga tavolata di dame e cavalieri. Basterà spostarsi in via Porta Barsento, nella piazzetta Fra’ Leone e nella piazzetta di santo Stefano Piccolo per rivivere il medioevo, tra dame e cavalieri, spettacoli di giocoleria e musici, mercatino tipico con esposizione di macchine ossidionali e un pranzo con menu a base di piatti tipici medievali gustato in locali adibiti a taverne di quel tempo.

Nel pomeriggio, dalle 16:30 in piazza Aldo Moro animazione e intrattenimento con Enzo Calabritta. Alle 18:00, al Museo Civico “Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro” (piazza Plebiscito) inaugurazione della mostra “I GIOVEDÌ DELL’ACCADEMIA, il rito dall’alba al tramonto, dal 2006 ai giorni nostri”. La mostra, organizzata dall’Accademia delle Corna di Putignano in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, ripercorrendo il cammino culturale che è stato fatto per esorcizzare il termine “cornuto” considerato offensivo nell’accezione più comune, esalta la maschera, intesa come momento essenziale della festa popolare carnascialesca, e presenta ricerche storiche e antropologiche da ricercare negli antichi miti greci. A chiudere la seconda domenica di festa, alle ore 20:00 in piazza Principe di Piemonte I gemelli di Guidonia e, a seguire, il duo Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo e il loro spettacolo di cabaret “Il cotto e il crudo”. Con le affilate armi dell’ironia e della leggerezza, attraverso pensieri laterali, dialoghi serrati, poesie demenziali, fraseggi comici, esilaranti calembour, la coppia storica della comicità pugliese arriva al Carnevale di Putignano. Dopo gli iniziali convenevoli e cerimonie, tra Emilio ed Antonio scoppia un conflitto senza precedenti che nel giro di un quarto d’ora li porta inesorabilmente “al chi sono io ed al chi sei tu”. Niente e nessuno potrà fermare la “resa dei conti” tra i due, mentre parleranno di crisi economica, di politica, di energie alternative, di ricordi d’infanzia, di poesia e di metalinguistica. Tra una lite e l’altra, si riderà a crepapelle.

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter