CARNEVALE DI PUTIGNANO: DOMENICA 9 FEBBRAIO IL DEBUTTO DEI SETTE GIGANTI DI CARTAPESTA

Tutti gli appuntamenti dell’8 e 9 febbraio.

Sabato 8 spazio alla musica con Clap! Clap!

Domenica 9 Tullio De Piscopo.  

Cresce l’attesa per il debutto dei sette giganti di cartapesta. Manca davvero poco alla prima sfilata del Carnevale di Putignano 2020, l’edizione numero 626 dedicata al tema “La Terra vista dal Carnevale”. L’appuntamento è per domani, domenica 9 febbraio, con carri allegorici, gruppi mascherati, maschere di carattere, musica, coriandoli e divertimento. 

Ma a Putignano l’aria di Carnevale si respira già da tempo e anche oggi, sabato 8 febbraio, non mancheranno appuntamenti per grandi e bambini. Si comincia alle 15:30 a Petrantiche (corso Vittorio Emanuele 28) con “Le avventure di Ricicarta e Monnizzo”, laboratorio di cartapesta per bambini. Dalle 17:00 in piazza Aldo Moro spazio alla creatività con “Ogni scherzo Mala”, un pomeriggio di arte e spettacolo a cura dell’associazione Mala Studenti. Alle ore 21:00 sempre in piazza Aldo Moro riflettori accesi su Clap! Clap! Produttore e performer di fama internazionale, uno dei talenti più brillanti nel mondo dell’elettronica, Cristiano Crisci in arte Clap! Clap! arriva al Carnevale di Putignano con il suo mix di energia, ecletticismo e creatività. Ritmiche incalzanti che si fondono a sound futuristici, suoni senza tempo che attingono alla natura e alla musica tradizionale. In apertura le sonorità mixate da JNDN a cura di Vocoder.

Musica e non solo. S’inaugurano questa sera le mostre e le installazioni artistiche al Museo Civico “Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro” (piazza Plebiscito), organizzate in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Putignano, che ci accompagneranno per tutta la durata del Carnevale. Alle ore 18:30 inaugurazione con performance di danza della mostra d’arte “Una Foresta a Palazzo” a cura di Luigia Bressan. La mostra raccoglie disegni e sculture in cartapesta raffiguranti alberi e piante della foresta; alcune delle opere scultoree si fonderanno con l’arte di Clara D’Aprile: un racconto nel racconto in equilibrio tra etnobotanica, tradizione e cultura contadina. A seguire inaugurazione de “La Festa dell’Orso: 30 anni di Hybris”, percorso espositivo che attraverso fotografie, costumi, maschere e articoli di giornali racconta la storia della compagnia teatrale, e “U Ndond’r. La riscoperta di un’antica tradizione carnascialesca”, mostra fotografica di Luigi Bruno a cura dell’Istituto Comprensivo “Minzele-Parini”. Sempre da stasera, il centro storico di Putignano tornerà ad evocare antiche memorie con l’installazione artistica “SIND”, realizzata con i ricordi donati ad Ogni Foto Vale – Archivio Digitale del Carnevale di Putignano. In piazza Plebiscito, largo Santa Maria, corso Garibaldi e corso Vittorio Emanuele saranno presenti le installazioni, basterà inquadrare con lo smartphone il QR Code associato per ascoltare il racconto sonoro del Carnevale.

Domenica 9 febbraio grandi protagonisti della giornata saranno i carri allegorici. Fin dalle 9:00 del mattino sarà possibile ammirare lungo il percorso mascherato le opere realizzate dalle abili mani degli artigiani della cartapesta, alle 11:30 lo start della sfilata. Ad aprire la parata un gruppo mascherato di oltre 200 figuranti. Insieme ai carri allegorici e ai gruppi mascherati, per la prima volta sfileranno al Carnevale di Putignano anche volontarie, associate e simpatizzanti della Fondazione “Susan G. Komen” – realtà impegnata da oltre 30 anni a tenere alta l’attenzione sul tema dei tumori del seno e, più in generale, della salute femminile – promuovendo i temi della solidarietà e la sensibilizzazione alla prevenzione. Tutta la sfilata minuto per minuto sarà raccontata in diretta video sulla pagina Facebook di Radio JP.

Dopo la parata torna alle 15:30 a Petrantiche il laboratorio di cartapesta per bambini. Dalle 16:00 animazione in piazza Aldo Moro con Enzo Calabritta, aspettando la seconda anteprima di “Carnevale N’de Jos’r” (in piazza Plebiscito) e il concerto del grande batterista e cantautore Tullio De Piscopo (ore 20:00, piazza Principe di Piemonte). In apertura Etno Drums. Straordinario percussionista e compositore che ha segnato la storia della musica italiana, Tullio De Piscopo è stato da sempre un artista poliedrico, sempre teso a coinvolgere, emozionare e stupire il pubblico. Il suo entusiasmo e la sua energia chiuderanno la prima grande giornata di festa in compagnia dei giganti di cartapesta.

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter