02-febbraio-immagine-evidenza

Moustache Prawn + l’etica di Margot + dj set – Giovedì 2 febbraio – ore 20

Giovedì 2 febbraio – “Il giovedì delle vedove”
Dalle ore 20.00 – Piazza Plebiscito
Moustache Prawn + l’etica di Margot + dj set
in collaborazione con I MAKEI Moustache Prawn nascono un’estate qualunque nel profondo del mare. Leo e Giancarlo trovano per caso il giovane Ronny che dormiva in una bolla di sapone inpigliata tra le alghe, lo aiutano a liberarsi e, con il loro scafandro, lo portano con se in superficie. Decidono di formare un gruppo per fare musica melodica. Sulla terra i nostri amici si ritrovano disperati a vagare per il deserto senza un posto dove andare, ma mentre stavano per perdere ogni speranza, intravedono in lontananza un cartello con su scritto Fasano, una malfamata cittadina del West della Pulea. Riescono a trovare finalmente un pollaio in affitto nei pressi del cimitero dove poter costruire i propri strumenti di legno e poter finalmente arrangiare cover dei versi delle più importanti creature del mare. I Moustache Prawn crescono e si ritrovano a suonare nelle più importanti feste locali, come la festa del pomodoro e la sagra del salmone. Un giorno accadde che a Leo, chinatosi per terra ad allacciarsi le scarpe, caddero sfortunatamente i baffi e andarono a finire proprio su di un gambero che passava di lì per caso. Iniziarono così ad inventarsi canzoni buffe e a suonarle sfacciatamente in tutti i Saloon della zona. Fu allora che i nostri amici, dopo aver messo un pò di conchiglie da parte, si comprarono un bell’aeroplano con il quale fecero ritorno sulla spiaggia per poter tornare a vivere, finalmente, lì da dove sono venuti, nel profondo del mare, in compagnia di granchi e aragoste e gamberi e tonni e saraghi e calamari.

L’Etica di Margaux è un progetto nato nell’estate del 2013, all’ombra di un ulivo in fiore, con le scarpe sporche di terra e la pancia gonfia di aria. Nasce dall’esigenza di cinque ragazzi, di evadere dallo stress scolastico e dalla solita routine e, al tempo stesso, di trovare rifugio dalle intemperie di un futuro non molto chiaro. Perciò Giorgio, Luigi, Michelangelo, Stefano ed Emanuele decidono di spolverare le corde di chitarre perse tra quintali di polvere in soffitta, cercando di conciliare cinque generi musicali diversi tra loro. È così che il cantautorato italiano di Paletti o di Bugo e l’indie rock dei Nobraino, incontrano l’energia esplosiva del blues e del post rock dei Mogwai, generando suoni e ambienti sempre nuovi e originali. Dopo un anno di continue pulizie, nel 2014 vincono l’Art in Progress a Putignano. Dall’estate 2014 fino alla primavera 2015 i 5 ragazzi decidono di rinchiudersi nella sala prove in modo tale da poter dar sfogo alle proprie idee e scrivere nuovi brani. Si ripresentano live il 9 maggio 2015 aprendo il concerto di “Cecco e Cipo” all’Art in Progress 2015 e il 14 giugno 2015 aprendo il concerto dei “PuntinEspansione” a Putignano, concerti durante i quali presentano brani come “Sali su”,”l’Io” e “Vincenza”. Seguono esibizioni a Fuorimano, Agricultura Festival e Underwood Festival.

A settembre 2015, per motivi di studio, Stefano decide di lasciare la band e a gennaio 2016 entra in formazione il giovane Roberto Loliva, pronto a dare colpi di cassa e rullante con l’Etica di Margaux

Category: Eventi

One comment

Comments are closed.