TRADIZIONI

I gruppi mascherati

I gruppi mascherati del Carnevale di Putignano 2016 sono:

  • BALLIAMO SUL MONDO La valigia del sapere & Passito Bailante
    Ogni essere umano è diverso. Né uguale, né simile. Ognuno ha una propria identità, un colore diverso di pelle, di aspetto, di gusti. Ma c’è qualcosa che permette ai diversi popoli di esprimere e comunicare: la danza. Un linguaggio universale che non conosce confini, in grado di esprimere qualsiasi sentimento.
    Il gruppo rappresenterà quindi le danze tipiche del popolo italiano, cinese, americano e spagnolo. Nazioni diverse unite dalla stessa “lingua”.
  • DIVERSA-mente UGUALE A TE!Cooperativa Sociale Apollo
    La diversità, affrontata da chi ogni giorno ne sperimenta i limiti sociali generati dalla non conoscenza, non può che essere affrontata in chiave positiva. Una diversità che diventa risorsa e, nel caleidoscopico mondo delle differenze, prende il meglio da ognuna di esse. Una diversità su cui si ironizza, perché è proprio l’ironia la chiave di volta per superarla e coglierne il senso.
    Così come i pezzi di un puzzle sono diversi gli uni dagli altri ma unendosi prendono senso reciprocamente dando vita a un unico oggetto, così le diversità di tutti noi, intersecandosi, costruiscono qualcosa di universalmente positivo. La diversità è peculiarità umana e in quanto tale ugualmente intrinseca in ognuno di noi.
    Diversi pezzi di un puzzle, rappresentanti lettere dell’alfabeto colorate come l’arcobaleno, inizialmente scollegati e confusi danzeranno fino a unirsi.
  • LA PACE NELLA DIVERSITÀ DEI POPOLI U.P.T.E. – Università Popolare della Terza Età
    Solo amando la diversità si può costruire la pace nel mondo. È questo il messaggio che il gruppo della “diversa-età” vuole trasmettere a questa edizione del Carnevale di Putignano.
  • COMPONIAMO LA DIVERSITÀ Associazione Culturale Il Coriandolo
    Il puzzle ci sfida, ci pone di fronte alla complessità della molteplicità spingendoci alla ricerca della logica insita nell’apparente caos. È un gioco antico, metafora della società attuale, che mostra il valore della coesione e della diversità.
    Le tessere che compongono il puzzle sono le persone, uniche nella loro diversità e in grado di dar vita a qualcosa di complesso, armonico e grandioso. Tutte sono ugualmente importanti, perché tutte contribuiscono, con la loro diversità, alla realizzazione dell’opera finale. L’unica tessera che potremmo definire più importante è quella mancante, quella che dovremmo cercare e coinvolgere nel nostro gioco della vita.
  • VOLARE NEI CIELI DELLA DIVERSITÀLa Zizzania
    La voglia di libertà, di speranza, di apertura verso le novità della vita espresse con gli aquiloni. Sono questi – a rappresentare la meraviglia, il bisogno di movimento e di libertà, il colore, la fantasia, la leggerezza, i sentimenti – i protagonisti del gruppo.
    Tanti aquiloni non voleranno alti nei cieli, ma in terra. Voleranno con leggiadria nel mondo della fantasia e della diversità non calpestando nessuno ma valorizzando ciascuno.
  • PUTIGNANOLANDBall Rer i Cant
    In tempi in cui la diversità è vissuta in modo negativo, generando conflitti all’interno della società, il gruppo la interpreta in maniera positiva. La diversità come condizione indispensabile per lo sviluppo di armonia e vitalità, come portatrice di nuova linfa, come innovazione.
    Putignanoland è una parata di personaggi Disney: uomini e donne, adulti e bambini, buoni e cattivi, fate e supereroi convivono nello stesso villaggio, dimostrando che con un briciolo di comprensione, una buona dose di affiatamento e pazienza si può vivere in pace, amicizia e serenità.
  • DIVERSI PER NATURALudoteca Fantabosco
    Il tentativo di uniformarci alla massa ci rende privi di fantasia e smarriti dietro modi di essere che celano la nostra vera identità. Pensiamo e agiamo in modo sempre più omologato, indossando una maschera triste e grigia. Ma quando il vero io si sveglia ci ricorda la gioia dell’essere unici diversi, autentici. Rinunciamo allora ai nostri tristi travestimenti e riscopriamo la vera identità, rappresentata nel gruppo da un bellissimo e coloratissimo fiore, creato da una Natura che non si ripete mai nelle sue opere.
    La diversità è la bellezza del fiore che siamo, che ci rende unici e inimitabili, che ci fa scoprire un nuovo modo di interagire con gli altri rappresentato da una danza in grado di regalare valore, ricchezza, scambio, confronto e crescita.
  • MOSTRI E ANIMALI DIVERSI DALLA RAGIONEAssociazione Storico-Culturale Porta Barsento
    Nel Medioevo il mostro rivestiva solitamente una duplice funzione: da un lato incarnava una forza dirompente e distruttrice sotto forma di nemico o antagonista di dei ed eroi; dall’altro possedeva una forza sovrumana in grado di proteggere e svolgere un ruolo di guardiano. Animali e popoli potenzialmente diversi da quelli del mondo allora conosciuto, non necessariamente pericolosi, venivano immaginati e raffigurati come esseri mostruosi. Su tutto, però, prevaleva la voglia di divertimento.
  • TALENTI DIVERSI PER…GRANDI CAPOLAVORIIstituto Comprensivo De Gasperi-Stefano da Putignano
    La diversità dei talenti legata all’arte della pittura. È questo il tema che ha ispirato il gruppo. Come un artista, quando completa l’opera, crea sempre un capolavoro, così ognuno di noi, interpretando la realtà in modo diverso, fa della sua vita un capolavoro.
  • FRIZZLCompagnia Stabile di Alberobello
    La Compagnia Stabile di Alberobello fa un tuffo nel passato e propone un gruppo mascherato del secolo scorso, quando il Carnevale era una festa molto sentita e i contadini, con poco, si travestivano e si divertivano. Una rappresentazione che mette in scena la diversità di valori di un tempo rispetto al presente.
  • I SALTIMBANCHIJoy Club 98
    Tante maschere in una vita.
    Ognuno di noi, per conformismo, fragilità o comodità, ne indossa diverse all’occorrenza, ma la nostra intima essenza, seppur celata, è sempre fedele a se stessa. Tuttavia ci sono percorsi grazie ai quali la maschera viene riposta: sono i percorsi che prediligono l movimento dei corpi liberi di raccontarsi ed esprimersi, unici nella loro preziosa diversità. E come i saltimbanchi, sempre pronti a osare, mettersi in gioco, stupire e stupirsi regalando sensazioni autentiche, così il movimento dei corpi restituisce i corpi stessi alla verità, nella loro intima diversità accolta con complice benevolenza. Ogni pregiudizio è così vinto.
  • YIN E YANG IL BENE E IL MALEGruppo C’ vin a’ vin
    Tutto il mondo si regge su due principi opposti, il bianco (la purezza) e il nero (la malvagità). Ogni giorno noi esseri umani che ci consideriamo perfetti troviamo il nostro opposto nella diversabilità. Non ci rendiamo conto che senza i nostri amici diversamente abili non saremmo così perfetti, come crediamo di essere. È grazie alla loro inclusione nella vita quotidiana che diventiamo persone migliori. Si abbattono le barriere e non esiste più il bianco e il nero, ma il bianconero.
  • IF YOU CAN DREAM, YOU CAN DO IT (SE PUOI SOGNARLO, PUOI FARLO)La banda di Minnie e Topolino ASD
    Alla luce degli ultimi fatti di cronaca, il mondo e i suoi abitanti dovrebbero far riemergere dai propri ricordi il cuore puro che ognuno ha avuto da bambino. Un cuore puro per il quale il colore della pelle, il conto corrente o la fede religiosa sono dettagli irrilevanti. Quello che conta, e che dovrebbe essere importante anche da adulti, è stare insieme e prendere parte allo stesso gioco.