Le maschere di carattere 2018

Giustizia Divina

Giustizia divina
Matteo Bianco, Diego Simone, Alessio Troilo

Grazie ai social network le notizie, sia di Paese sia internazionali, sono alla portata di tutti. Allo stesso modo anche la disinformazione si è diffusa a macchia d’olio, alimentando il complottismo. Molti italiani si sono affacciati a questo mondo e, dietro una tastiera, vestono il ruolo di giudici emettendo sentenze su vari temi. Credono di essere “eroi della società” e invocano la ribellione popolare, ma spesso le loro teorie si basano su notizie fake che creano un vortice di disinformazione. Questo eroismo,
pertanto, è ridicolo e privo di fondamento: degno di un clown! Da qui l’invito dell’opera a riflettere su quello che si pubblica sui social e a un controllo costante della veridicità delle informazioni condivise.

Gente come noi in divisa sono eroi

Gente come noi… in divisa sono eroi!
Donato Patruno, Associazione Culturale Farinella

Esiste nella società moderna un eroe, un individuo ha segnato la nostra epoca in modo decisivo e che sia degno di tale appellativo? Non avendolo trovato l’associazione ha rappresentato gente comune quale il vigile del fuoco, il soccorritore e il volontario della protezione civile. Individui che spesso non hanno ingenti fondi o efficienti mezzi per il servizio e la tutela del cittadino durante fenomeni occasionali, come il piccolo incidente, e fenomeni catastrofici come terremoti e alluvioni. Gente che, con la propria
forza fisica e rischiando la vita, ha scelto di svolgere e avere un ruolo così importante nella società.

Ognuno di noi può essere un eroe se protegge e tutela il proprio e l’altrui mondo

Ognuno di noi può essere un eroe se protegge e tutela il proprio e l’altrui
mondo
Associazioni Stalagmites e Giovani Castellanesi

La maschera di carattere rappresenta l’essere umano fatto eroe. L’uomo che diventa tale quando protegge e tutela il proprio e soprattutto l’altrui mondo.

L'eroe inquinato

L’eroe inquinato
Giacomina Mezzapesa

L’allegoria dell’opera riprende la dura esistenza del dio mare, messo a dura prova dall’inquinamento selvaggio che si sta sviluppando nelle aree industrializzate. Sarà la sua bellezza e la sua ira a cambiare il corso delle cose?

Loperfido il Magnifico

“Loperfido il Magnifico”
Gianfranco Guarnieri

Satira locale che vede come protagonista il presidente della Fondazione Carnevale di Putignano Giampaolo Loperfido. Loperfido il Magnifico è il cavaliere che, in sella al magico ciuco Carnevale, imbraccia una lancia e, nel rispetto dei classici canoni di cavalleria, l’onore, il coraggio e la fedeltà alla causa che ha sposato lo fanno andar dritto per la sua strada e la sua gloria.

Gli eroi della salvezza

Gli eroi della salvezza
Vito Laterza

La maschera rappresenta una catastrofe ambientale, una casa crollata a causa del sisma in una località di montagna. Al suo interno un vigile del fuoco sta prestando i primi soccorsi, così come fanno altre categorie rischiando la propria vita nella speranza di salvarne altre. Questi sono gli eroi a cui noi dobbiamo essere riconoscenti.

Pompieri Missione Eroica

Pompieri Missione Eroica
Christian Dalena

Protagonisti dell’opera sono i vigili del fuoco e i loro fidati amici a quattro zampe, i cani da ricerca. Nella figura del pompiere, Lino Banfi che si muove tra le macerie causate da disastri stradali, incendi, alluvioni, terremoti. In qualsiasi luogo ci sia bisogno di loro, i vigili del fuoco corrono. Con coraggio si mettono all’opera, cercando di salvare più persone possibili. Queste ultime sono rappresentate dalla figura del
bambino che abbraccia il pompiere. Sono loro gli eroi di oggi, non retribuiti dallo Stato nel modo adeguato, privi delle attrezzature che renderebbero gli interventi più agevoli ma sempre pronti a rischiare la vita. Quando l’Italia chiama i nostri eroi pompieri corrono in suo soccorso.